2019: il cambiamento per l’ecosistema dell’innovazione italiana

2019: il cambiamento per l’ecosistema dell’innovazione italiana

Agevolazioni fiscali e incentivi agli investimenti.

1 Miliardo di Euro, le risorse che la recente manovra economica ha dedicato, con un apposito capitolo, al finanziamento dell’innovazione, 5 volte tanto quello che vi era a disposizione sino ad oggi.

Un cambiamento che permetterebbe all’Italia di avvicinarsi ad altri paesi europei come Spagna, Francia, Germania.

Nel 2018 il settore del Venture Capital in Italia aveva fatto registrare un più 81% in termini di investimenti a favore delle startup innovative circa 540 M di Euro.(Secondo dati del Politecnico di Milano)

Con la nuova proposta, vengono facilitati e riconosciuti i business angels, si aumentano i fondi a disposizione per gli operatori del settore venture e si incentivano le acquisizioni da parte delle aziende esistenti che in questo modo possono contribuire attivamente ad innovare anche se stesse.

Viviamo in un periodo di grande trasformazione economica, “Per competere non c’è alternativa all’accelerazione dell’innovazione: non solo adeguando al nuovo contesto le aziende esistenti, ma anche creando imprese capaci di sperimentare tecnologie, prodotti, servizi, modelli di business nuovi.”ha dichiarato Luca De Biase de Il Sole24Ore

Ma vediamo nel dettaglio cosa cambia per chi investe in startup innovative e fondi di Venture Capital siano essi persone fisiche o giuridiche:

  • viene portata al 40% l’esenzione fiscale per chi investe in startup innovative anche per il tramite di fondi di venture capital.

Per le aziende esistenti invece:

  • Si stabilisce un’esenzione fiscale del 50% per le aziende che acquistano l’intero capitale sociale di una startup e lo tengono per tre anni.

Viene istituito inoltre un fondo da 45 milioni di Euro in tre anni per la sperimentazione delle tecnologie emergenti da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

Con PranaVentures ci auspichiamo che questa manovra permetta all’Italia di diventare un ecosistema da un lato attrattivo per fondi esteri, dall’altro si riesca a generare una catena di operatori in grado di seguire tutte le fasi di crescita di una azienda dal pre-seed  (50.000 EURO) sino al un series D (oltre i 20M di Euro).

 

Close
Compare
Wishlist 0
Open Wishlist Page Continue Shopping